“SOPREMA GROUP” IS THE GREEN JERSEY SPONSOR OF THE “GIRO ROSA U.C.I. WWT”

Soprema Group

 

SOPREMA Group, leader in thermal and acoustic waterproofing, becomes part of the “big family” of Giro Rosa, the Women’s Giro d’Italia, the most important stage race in the International Cycling Calendar and part of the UCI Women’s World Tour, the most prestigious list of races created by the Union Cycliste Internationale.

The French Group has its Italian seat in Chignolo d’Isola (Bergamo) and 5 factories, and it becomes the new sponsor of the glorious Green Jersey, which identifies the leader of the Best Climbers. A Green Jersey that this year would probably be assigned on the Historical Monte Zoncolan, a legendary climb for Men and Women Cycling, considered as the most brutal, hardest and most charming European climb.

Soprema was created in France in 1908 and its activity has always been in the production of waterproofing materials of top quality. Soprema Group shares millions of m2 of waterproofing systems, covering material, thermal and acoustic insolation, photovoltaic systems, systems for green roofs and elevated gardens. This success has been created with the respect of a basical principle: favoring the idea, the one that tries to improve.

The products and the integrated systems by Soprema have always been appreciated around the world of the specialized appliers, sellers and building companies, designers who have a high quality profile that is certificated by the most influential European authorities.

The Company numbers around the world: 41 producing factories, 60 branches, 4000 sellers. It is in 90 Countries around the world with 6 Research centres that are focused on a respecting environmental develop, with 5 technical training centres able to transmit a competence to the new generations made in one Century of history.

“SOPREMA GROUP” VESTE LA MIGLIOR SCALATRICE DEL “GIRO ROSA U.C.I. WWT”

Soprema Group

 

SOPREMA Group, leader in impermeabilizzazione ed isolamento termico ed acustico, entra ufficialmente a fare parte della grande famiglia del “Giro Rosa”, il Giro Ciclistico d’Italia Femminile: la più importante gara a tappe del panorama ciclistico internazionale, inserita tra la ristretta cerchia delle prove dell’U.C.I. Women’s World Tour, la prestigiosa competizione mondiale in prove multiple voluta dall’Unione Ciclistica Internazionale.

Il Gruppo francese, con sede italiana a Chignolo d’Isola (BG), e ben cinque stabilimenti in Italia sponsorizzerà la gloriosa Maglia Verde, che identifica la leader assoluta della speciale graduatoria riservata alle migliori scalatrici della “Corsa Rosa”. Una maglia verde che quest’anno, con ogni probabilità, sarà assegnata ufficialmente in vetta allo storico Monte Zoncolan, una salita leggendaria per il ciclismo maschile e femminile, considerata da molti la salita più dura ed affascinante d’Europa.

SOPREMA, nata in Francia nel lontano 1908, ha da sempre incentrato la propria attività nel campo della produzione di materiali per impermeabilizzazione di alta qualità. SOPREMA Group distribuisce oggi nel Mondo milioni di m2 di sistemi impermeabili, materiali per copertura, sistemi di isolamento termico ed acustico, sistemi fotovoltaici, sistemi per tetti verdi e giardini pensili. Un successo costruito rispettando un principio base: privilegiare l’idea, quella in grado di osare, quella che fa progredire.

I prodotti e i sistemi integrati proposti da SOPREMA sono, da sempre, apprezzati da tutto il mondo degli applicatori specializzati, da rivenditori e imprese di Costruzione oltre che dai progettisti, grazie al loro alto profilo qualitativo e prestazionale certificato dai più autorevoli Enti di Certificazione europei.

Davvero significativi “i numeri” mondiali dell’Azienda: 41 impianti produttivi, 60 filiali, 4000 distributori. Una presenza in ben 90 Paesi al mondo con 6 centri di Ricerca costantemente focalizzati su uno sviluppo rispettoso dell’Ambiente e che dispone di 5 centri di formazione tecnica capaci di trasmettere alle nuove generazioni la competenza tecnica acquisita in un secolo di storia.

THE VEILS OF THE 29TH GIRO ROSA HAVE BEEN TAKEN OFF IN MONZA

Giro Rosa - Foto F.OSSOLA (3)

The Royal Palace in Monza has been the location of the official 2018 presentation of the Giro d’Italia Internazionale Femminile WWT – Giro Rosa (6th – 15th July) this morning. With numerous authorities, the stage committees, the teams and the President of the Italian Cycling Federation Renato Di Rocco, the National Elite Women Coach Edoardo Salvoldi.

Giuseppe Rivolta, President of 4 Erre ASD and historical race Director, welcomed the participants: “The honour to organize the Giro Rosa grows year by year. We have improved and we want to continue, to inrease the quality of our race, known as the most important and prestigious race in the UCI Women’s calendar.”

The route has then been shown: the race will start in Verbania, Piedmont, with a Team Time Trial and it remains in the same Region with a hilly Stage 2 in Ovada. The sprinters will fight in Corbetta with the Stage 3, long and flat. The following day is planned at Giorgia Bronzini’s hometown Piacenza, around the city, between the hills and the Countryside. The Stage 5 in Omegna (on the Lake Orta) will be tougher, climbing the Vergante hills, and the first mountains arrive on the next day: from Sovico, in Brianza, to Gerola Alta, uphill finish in Valtellina at 1050 m, after being along the Eastern Coast of the Como Lake. It is just the start, because the race stays near Sondrio for a Uphill Individual Time Trial from Lanzada (1000 m) to the Campo Moro Dam (2000 m, highest point of the whole Giro), in Valmalenco. A long transfer to Veneto for the Stage 8 in Breganze, between Vicenza and Asiago, on the Rosina Circuit above Marostica, for attackers. The final two days in Friuli will bring the Giro to the Legend: the Zoncolan will be climbed on its west side, from Ovaro. The slopes until 22% will put the athletes in the history of the sport and the Queen of the 29th edition will be crowned the following day, Sunday 15th July, in Cividale del Friuli.

The big emotions at the Royal Palace have not finished: the Jerseys of the Giro Rosa are presented, and the Maglia Rosa has been weared by Claudia Cretti, acclaimed with a moving Standing Ovation by the crowd. “You have emotioned me” – so said Giuseppe Rivolta to thank the Valcar-PBM athlete.

Davide Cassani and Edoardo Salvoldi commented: “The climbs in a big Tour are very important and the climbers have been a special role thinking about the next World Championships in Innsbruck, which are extremely hard. The Giro will be on mythical and very tough climbs and its athletes will enter in the legend of cycling.

THE 29° GIRO ROSA STAGES (6th – 15th July):

1. Verbania – Verbania 15,500 km (Team Time Trial)
2. Ovada – Ovada 120,390 km
3. Corbetta – Corbetta 132 km
4. Piacenza – Piacenza 109 km
5. Omegna – Omegna 117,700 km
6. Sovico – Gerola Alta 114,100 km
7. Lanzada – Diga di Campo Moro 15 km (Uphill Individual Time Trial)
8. San Giorgio di Perlena (Fara Vicentino) – Breganze 121,600 km
9. Tricesimo – Monte Zoncolan 104,700 km
10. Cividale del Friuli – Cividale del Friuli 120,300 km

PRESENTATO A MONZA IL 29° GIRO ROSA

Giro Rosa - Foto F.OSSOLA (2)

La Villa Reale di Monza è stata scenario della presentazione ufficiale della edizione 2018 del Giro d’Italia Internazionale Femminile WWT – Giro Rosa (6-15 luglio), avvenuta questa mattina. Numerose le autorità presenti, dai comitati tappa, alle principali squadre e ai massimi vertici della Federazione Ciclistica Italiana, presieduta e rappresentata da Renato di Rocco insieme al Commissario Tecnico della Rappresentativa Nazionale Italiana femminile Edoardo Salvoldi.

Giuseppe Rivolta, Presidente di 4 Erre ASD e storico Patron della manifestazione, ha salutato i presenti: “Organizzare il Giro Rosa è un onore che aumenta ogni anno. Siamo cresciuti tantissimo nelle recenti stagioni e continuiamo a volere crescere e migliorare le qualità della nostra gara, che è nota a tutti come la più prestigiosa corsa a tappe al mondo nel calendario femminile.”

Successivamente è stato illustrato il percorso generale: dopo la partenza da Verbania con la cronosquadre, si resta in Piemonte per la prima tappa in linea, piuttosto mossa, a Ovada. Il giorno seguente a Corbetta spazio alle ruote veloci per una frazione lunga e pianeggiante. La quarta tappa sarà in Emilia, a casa di Giorgia Bronzini nel centro di Piacenza: la tappa girerà nel territorio nei pressi del capoluogo emiliano, tra colline e Pianura Padana. Più impegnativa sarà il giorno successivo la frazione di Omegna, sul lago d’Orta, dove le colline del Vergante renderanno duro il tracciato. Dalla sesta tappa ecco le montagne: si parte da Sovico, in Brianza e si andrà in Valtellina dopo aver costeggiato la sponda orientale del Lago di Como per salire fino ai 1050 metri di Gerola Alta, primo arrivo in salita, ma è solo l’inizio: infatti la settima tappa (ancora in Provincia di Sondrio) sarà una durissima cronoscalata che porta dai mille metri di Lanzada a quota duemila, presso la diga di Campo Moro, in Valmalenco. Il trasferimento per il gran finale porta la carovana in Veneto: a Breganze, tra Vicenza e l’Altopiano di Asiago, la terzultima frazione ruota intorno a Marostica dove si percorrerà il circuito della Rosina. Altimetria molto incerta, adatta a fughe. Il finale in Friuli è da leggenda: il Monte Zoncolan, dal versante occidentale di Ovaro con pendenze fino al 22% porterà le atlete nella storia dello sport, e la regina della 29° edizione sarà incoronata e portata in trionfo il giorno seguente nella festa conclusiva a Cividale del Friuli.

Le emozioni della Presentazione in Villa Reale non sono finite: le maglie del Giro Rosa sfilano una ad una fino alla più attesa: la Maglia Rosa Colnago è indossata con grande sorpresa per tutti da Claudia Cretti, vincitrice “ad honorem” del Giro 2018 per la quale il pubblico in sala ha dedicato una commovente e sentitissima Standing Ovation. “Mi hai emozionato” – ha dichiarato con gli occhi lucidi Giuseppe Rivolta nel salutare e ringraziare l’atleta del Team Valcar-PBM.

Il CT Dino Salvoldi ha commentato: “Le salite in un grande Giro sono davvero importanti e con il durissimo Mondiale di fine settembre a Innsbruck le scalatrici avranno un ruolo da capitana. Il Giro 2018 è disegnato bene e affronterà salite mitiche, durissime, e le atlete entreranno tutte nella leggenda del nostro sport.”

LE TAPPE DEL 29° GIRO ROSA (6-15 luglio 2018):

1. Verbania – Verbania 15,500 km (Cronometro a squadre)
2. Ovada – Ovada 120,390 km
3. Corbetta – Corbetta 132 km
4. Piacenza – Piacenza 109 km
5. Omegna – Omegna 117,700 km
6. Sovico – Gerola Alta 114,100 km
7. Lanzada – Diga di Campo Moro 15 km (Cronoscalata Individuale)
8. San Giorgio di Perlena (Fara Vicentino) – Breganze 121,600 km
9. Tricesimo – Monte Zoncolan 104,700 km
10. Cividale del Friuli – Cividale del Friuli 120,300 km

Photo (c) Flaviano Ossola

GIRO ROSA 2018, FROM VERBANIA TO FRIULI WITH THE ZONCOLAN

IMG_4262.JPG

The first veils of the 29th edition of the Giro Rosa have been taken off this morning in the Garzoni Theatre in Tricesimo (Udine), where the presentation of the first and the last two stages has taken place. Enzo Cainero, President of the Stage Committee of Friuli, and Giorgio Baiutti, Major of Tricesimo, welcomed all the participants.

The Big Start, on Friday 6th July 2018, will take place in Verbania with a Team Time Trial of 15.5 kms along the Lake Maggiore. The successful experiment of the last 30th June from Aquileia to Grado, when the Team Boels Dolmans took the Stage victory and the first Maglia Rosa was for the Canadian Karol-Ann Canuel, will be then repeated.

The 2018 Big Finish will be on the great mountains of the Carnia (Friuli): the Stage 9 will be on Saturday 14th July, from Tricesimo to Monte Zoncolan (104.7 kms): the “Kaiser” will be climbed from Ovaro, on the western side, with the following, “scary” numbers: 11.9 kms length, 1200 meters of heigth difference, 11.9% average slope, 22% of maximal slope. The Zoncolan was already climbed during the Giro Rosa 1997 from Sutrio until the chair lifts, where Fabiana Luperini took the stage victory.

The Overall winner will be crowned on Sunday, 15th July, after the Stage 10 in Cividale del Friuli (120 kms). The route will be around the small, historical town in Friuli until the Torre and Natisone Valleys, close to the Italian – Slovenian border. There will be a final circuit with the short but tough climb in Trivio (4 kms with 10% average slope).

“The big mountains are back as protagonists of the Giro Rosa – declared the Race Director Giuseppe Rivolta – it will be for sure a spectacular race and a sport show on the Italian roads.”

“The Zoncolan from Ovaro to its top is new for the Giro – declared Enzo Cainero – President of the Friuli Stage committee – “and it gives a truly, biggest importance about the quality and power of Women Cycling, which gives very big emotions.”

GIRO ROSA 2018, SI VA DA VERBANIA AL FRIULI CON LO ZONCOLAN

 

Foto Petrussi 3

Con la presentazione della prima e delle ultime due tappe, avvenuta questa mattina nel Teatro Garzoni di Tricesimo (Udine), sono stati tolti ufficialmente i “primi” veli all’edizione numero 29 del Giro Rosa. A dare il benvenuto ai numerosi partecipanti Enzo Cainero, presidente del comitato tappa friulano, e il Sindaco di Tricesimo Giorgio Baiutti.

Il via, in programma venerdì 6 luglio, sarà con una cronosquadre di 15.5 km a Verbania, in riva al Lago Maggiore. Si ripeterà dunque l’esperienza di successo avvenuta proprio qui in Friuli lo scorso 30 giugno, quando il Giro partì con una frazione da Aquileia a Grado vinta dal Team Boels Dolmans con la canadese Karol-Ann Canuel che vestì la prima Maglia Rosa.

Il Gran Finale dell’edizione 2018 sarà sulle grandi montagne della Carnia: sabato 14 luglio si disputerà la tappa regina, Tricesimo – Monte Zoncolan di 104,7 km, con il “Kaiser” affrontato per la prima volta fino alla vetta, dal versante occidentale di Ovaro, con numeri da brividi: 1200 metri di dislivello in dieci chilometri di salita, pendenza media dell’11.9% e massima del 22%. Lo Zoncolan fu già affrontato dal Giro Rosa nel 1997, ma dal versante opposto e fino al piazzale delle seggiovie, dove la fuoriclasse toscana Fabiana Luperini trovò il successo di tappa.

Domenica 15 luglio la vincitrice della 29° edizione verrà incoronata dopo una tappa di 120 km con partenza e arrivo a Cividale del Friuli. Il tracciato percorrerà gran parte del territorio limitrofo alla cittadina friulana fino a spingersi verso il confine italo-sloveno, nelle Valli del Torre e del Natisone. Un circuito finale presenta una difficoltà altimetrica importante, la salita di Trivio (4 km al 10%).

“Le grandi montagne torneranno le vere protagoniste” – racconta il Patron del Giro Rosa Giuseppe Rivolta – “Sarà di sicuro un Giro spettacolare e aspettiamo uno show sportivo di altissimo livello sulle strade italiane”.

“Lo Zoncolan fino alla sua vetta è una grande novità per il Giro Rosa” – ha dichiarato Enzo Cainero, Presidente del Comitato Tappa friulano – “Affrontato dal versante di Ovaro dà un significato ancora più importante alla qualità enorme della manifestazione e delle potenzialità del ciclismo femminile, che regala vere emozioni”.

Photo (c) Flaviano Ossola

EPIC WIN FOR LUCINDA BRAND IN PALINURO

Podio - Foto F.OSSOLA

The Dutch rider of Team Sunweb, already winner in two stages in year 2015, did a tactical masterpiece today in Palinuro, chasing and overtaking the Ukrainian Tatiana Riabchenko (Lensworld – Kuota), who tried a solo breakaway until two kilometers from the finish. Brand has built her feat with a majestic attack descending from the categorized climb of Cuccaro Vetere, where the delay was of over one minute from Riabchenko, as she was with her compatriot Janneke Ensing (Alè – Cipollini – Galassia) and Anouska Koster (WM3). Brand did the show on the technical downhill and the gap decreases quickly: 30” after Centola but she slipped on the asphalt, restarting immediately. Riabchenko has been taken at the beginning of the final climb, she tried to resist but lost meters in the final. Brand obtained her third victory in the Giro Rosa, after Mantova and Loano 2015, jumping to the Place 5 in the General Classification. The peloton arrives after 1’33” and Megan Guarnier won the sprint for the third placement.

Anna Van der Breggen keeps the Pink Jersey with two stages remaining, the gap from Elisa Longo Borghini and Annemiek Van Vleuten isn’t changed. The new leader of the Young Classification is now the Danish Cecilie Uttrup Ludwig (Cervelo Bigla). Tomorrow the Stage 9 goes from Palinuro to Polla for a very hilly stage which ends with a circuit of 36 kms.

RESULTS STAGE 8 (TOP 5):

1. Lucinda Brand                         3h46’10”
2. Tatiana Riabchenko                       +12”
3. Megan Guarnier                          +1’33”
4. Annemiek Van Vleuten               +1’33”
5. Elisa Longo Borghini                  +1’33”

GENERAL CLASSIFICATION AFTER STAGE 8:

1. Anna Van der Breggen           19h24’57”
2. Elisa Longo Borghini                     +1’03”
3. Annemiek Van Vleuten                  +1’39”
4. Megan Guarnier                            +3’07”
5. Lucinda Brand                               +3’26”

THE JERSEYS OF THE 28TH GIRO ROSA AFTER STAGE 8:

Maglia ROSA COLNAGO: Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)
Maglia CICLAMINO SELLE SMP: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia VERDE PURPLE by GLOBAL STOCK: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia BIANCA COLNAGO: Floortje Mackaij (Team Sunweb)
Maglia BLU GSG: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

Photo (c) Flaviano Ossola

BRAND, CHE IMPRESA A PALINURO!

Arrivo - Foto F.OSSOLA

Capolavoro tattico della campionessa olandese del Team Sunweb, già trionfatrice in due tappe durante l’edizione 2015: Lucinda Brand ottiene una delle vittorie più belle della stagione, raggiungendo e superando l’ucraina Tatiana Riabchenko (Lensworld – Kuota), fuggitiva solitaria di giornata fino ai – 2 km dall’arrivo. Brand ha costruito la sua impresa con uno splendido attacco in discesa dal GPM di Cuccaro Vetere, sulla cui vetta aveva ancora circa un minuto di ritardo da Riabchenko e si trovava in compagnia delle connazionali Anouska Koster (WM3) e Janneke Ensing (Alè – Cipollini – Galassia). Sulla successiva discesa la portacolori di Sunweb da spettacolo e il suo distacco cala sempre di più: poco dopo Centola i secondi sono solo 30 e a 5 km dall’arrivo scivola sull’asfalto ripartendo immediatamente. Sull’ultima asperità di giornata Riabchenko viene raggiunta e cerca di restare con Brand, ma all’ultimo chilometro perde terreno, cedendo l’impresa all’avversaria, al terzo successo in carriera al Giro, dopo Mantova e Loano 2015, e balza al quinto posto in classifica generale. Il gruppo arriva a 1’33, regolato da Megan Guarnier che trova il terzo posto di tappa.

Anna Van der Breggen, a due tappe dal termine, mantiene la Maglia Rosa e rimane immutato il vantaggio nei confronti di Elisa Longo Borghini ed Annemiek Van Vleuten. Cambia la classifica delle giovani, ora comandata dalla danese Cecilie Uttrup Ludwig (Cervelo Bigla). Domani si va da Palinuro a Polla per una tappa molto vallonata nella prima parte per terminare in un circuito finale di 36 km.

ORDINE DI ARRIVO 8° TAPPA (TOP 5):

1. Lucinda Brand                         3h46’10”
2. Tatiana Riabchenko                       +12”
3. Megan Guarnier                          +1’33”
4. Annemiek Van Vleuten               +1’33”
5. Elisa Longo Borghini                  +1’33”

CLASSIFICA GENERALE DOPO L’8° TAPPA:

1. Anna Van der Breggen           19h24’57”
2. Elisa Longo Borghini                     +1’03”
3. Annemiek Van Vleuten                  +1’39”
4. Megan Guarnier                            +3’07”
5. Lucinda Brand                               +3’26”

LE MAGLIE DEL 28° GIRO ROSA DOPO L’8° TAPPA:

Maglia ROSA COLNAGO: Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)
Maglia CICLAMINO SELLE SMP: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia VERDE PURPLE by GLOBAL STOCK: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia BIANCA COLNAGO: Floortje Mackaij (Team Sunweb)
Maglia BLU GSG: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

Photo (c) Flaviano Ossola

SHEYLA GUTIERREZ RUIZ SPRINTS FOR THE VICTORY IN BARONISSI

Podio - Foto OSSOLA

The Spanish National Champion has won the Stage 7 of the 28th Giro Rosa (Isernia – Baronissi, 145 km), beating the Italian Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia) and the Polish Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana). Anna Van der Breggen keeps the Pink Jersey as leader of the General Classification.

This was a very wavy and hilly stage, with the Intermediate Sprint of San Giorgio del Sannio and the Cathegorized Climb of Passo Serra as springboard to the finish of Baronissi. Thirteen riders were the protagonists of the day, in a breakaway that reached till 3’00” gap: Chloe Hosking and Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia), Alison Jackson (BePink – Cogeas), Eugenia Bujak (BTC City – Ljubljana), Elena Cecchini and Alexis Ryan (Canyon SRAM), Clara Koppenburg (Cervelo Bigla), Carmela Cipriani (Conceria Zabri – Fanini – Guerciotti), Rossella Ratto e Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling), Tatiana Guderzo (Lensworld – Kuota), Sabrina Stultiens (Team Sunweb), Lauren Kitchen (WM3 Cycling Team). The Australian champion of Alè – Cipollini Galassia Team loses meters right before the Intermediate sprint, which was won by Stultiens. The climbers in the breakaway set the pace, Guderzo is first on Passo Serra, followed by Bujak and Stultiens. The gap goes up and down, from 1’30” to about 3’00”, then it started to decrease quickly. The twelve athletes resisted and could finalize the breakaway: the Spanish Champion Gutierrez was faster in the sprint than Paladin and Bujak, the main peloton arrives after 47” and the Cuban Arlenis Sierra (Astana Women Team) won the sprint. Anna Van der Breggen can keep the “Maglia Rosa” without problem and Elisa Longo Borghini completes the overall podium with Annemiek Van Vleuten and the Olympic Champion of Rio 2016.
Tomorrow there is the Stage 8 (Baronissi – Palinuro, 141 kms), with the KOM of Cuccaro Vetere not far from the famous Sea Village on the Cilento.

RESULTS STAGE 7 (TOP 5):

1. Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling)     3h43’16”     Avg. 39,096 km/h
2. Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia)                   st
3. Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana)                             st
4. Alexis Ryan (Canyon SRAM Racing)                           st
5. Lauren Kitchen (WM3 Pro Cycling Team)                    st

GENERAL CLASSIFICATION AFTER STAGE 7 (TOP 5):

1. Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)           15h37’14”      Avg. 40.239 km/h
2. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)                       +1’03”
3. Annemiek Van Vleuten (Orica – Scott)                     +1’39”
4. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                           +3’11”
5. Amanda Spratt (Orica – Scott)                                  +3’32”

THE JERSEYS OF THE 28TH GIRO ROSA AFTER STAGE 7:

Maglia ROSA COLNAGO: Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)
Maglia CICLAMINO SELLE SMP: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia VERDE PURPLE by GLOBAL STOCK: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia BIANCA COLNAGO: Floortje Mackaij (Team Sunweb)
Maglia BLU GSG: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

SPRINT VINCENTE DI SHEYLA GUTIERREZ A BARONISSI

Volata - Foto F.OSSOLA

La campionessa nazionale di Spagna si è aggiudicata la settima tappa del 28° Giro Rosa (Isernia – Baronissi, 145 km) superando allo sprint l’italiana Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia) e la polacca Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana). Anna Van der Breggen mantiene la Maglia Rosa di leader.

Tappa altimetricamente molto mossa, con il traguardo intermedio a San Giorgio del Sannio e la salita di Passo Serra come trampolini di lancio verso il traguardo di Baronissi. E le protagoniste di giornata sono state tredici atlete che si sono avvantaggiate fino ad avere oltre tre minuti sul gruppo: Chloe Hosking e Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia), Alison Jackson (BePink – Cogeas), Eugenia Bujak (BTC City – Ljubljana), Elena Cecchini e Alexis Ryan (Canyon SRAM), Clara Koppenburg (Cervelo Bigla), Carmela Cipriani (Conceria Zabri – Fanini – Guerciotti), Rossella Ratto e Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling), Tatiana Guderzo (Lensworld – Kuota), Sabrina Stultiens (Team Sunweb) e Lauren Kitchen (WM3 Cycling Team). Poco prima del traguardo volante l’australiana del Team Alè – Cipollini – Galassia perde terreno, e a San Giorgio del Sannio Stultiens passa al comando. Le scalatrici in fuga dettano il ritmo in salita e l’iridata di Mendrisio 2009 Guderzo scollina al comando sul Passo Serra (2° cat.) seguita da Bujak e Stultiens. Il distacco rimane altalenante, passando da un minuto e mezzo fino a quasi tre minuti, per iniziare a scendere inesorabilmente. Le dodici atlete resistono e portano a termine la fuga con uno sprint dove la campionessa di Spagna supera in volata Paladin e Bujak. Il gruppo della Maglia Rosa giunge a 47” regolato da Arlenis Sierra (Astana Women Team); nessun problema per Anna Van der Breggen, la quale mantiene la leadership nei confronti di Elisa Longo Borghini e Annemiek Van Vleuten, che compongono il resto del podio con la Campionessa Olimpica ed Europea in carica.
Domani è in programma la 8° tappa, Baronissi – Palinuro (141 km), con il GPM di Cuccaro Vetere poco distante dal traguardo nella celebre località balneare del Cilento.

ORDINE DI ARRIVO 7° TAPPA (TOP 5):

1. Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling)     3h43’16”     Avg. 39,096 km/h
2. Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia)                   st
3. Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana)                             st
4. Alexis Ryan (Canyon SRAM Racing)                           st
5. Lauren Kitchen (WM3 Pro Cycling Team)                    st

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 7° TAPPA (TOP 5):

1. Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)           15h37’14”      Avg. 40.239 km/h
2. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)                       +1’03”
3. Annemiek Van Vleuten (Orica – Scott)                     +1’39”
4. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                           +3’11”
5. Amanda Spratt (Orica – Scott)                                  +3’32”

LE MAGLIE DEL 28° GIRO ROSA DOPO LA 7° TAPPA:

Maglia ROSA COLNAGO: Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)
Maglia CICLAMINO SELLE SMP: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia VERDE PURPLE by GLOBAL STOCK: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia BIANCA COLNAGO: Floortje Mackaij (Team Sunweb)
Maglia BLU GSG: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

Photo (c) Flaviano Ossola