Italiano

PRESENTATO IL 28° GIRO ROSA

E’ stato ufficializzato questa mattina presso l’Autosalone Systemcars di Meda (MB) il tracciato dell’edizione numero 28 del Giro d’Italia Internazionale Femminile Elite, in programma dal 29 giugno al 9 luglio prossimi e valevole come prova del Women’s World Tour.

In una sala gremitissima per l’occasione (presenti quasi 500 invitati), notevole è stata la curiosità nel conoscere come sarà il Prossimo Giro, diretto da tantissimi anni da Giuseppe Rivolta con il suo brillante staff organizzativo. A fare gli onori di casa Ambrogio Romanò, cicloamatore e titolare della concessionaria Ssangyong System Cars di Meda, marchio fornitore del parco vetture del Giro Rosa. “Il ciclismo è la mia più grande passione sportiva e poter ospitare un evento di questa portata come la presentazione della Gara femminile più importante al mondo è un grande onore per la mia famiglia e per l’azienda”.

La RAI è la televisione ufficiale del Giro Rosa, con la sintesi delle dieci tappe commentate da Stefano Rizzato su Raidue.

Paolo Sangalli, collaboratore di Edoardo Salvoldi, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Femminile, ha espresso poi il personale parere sul tracciato successivamente presentato: “E’ un Giro che mi piace, abbraccia l’Italia da Nord a Sud e le atlete lo sapranno rendere molto duro”.

E’ toccato poi al Direttore Giuseppe Rivolta presentare le dieci tappe: dopo la già ufficializzata partenza da Aquileia a Grado con la inedita cronosquadre di 11.5 chilometri, si procede con la prima tappa in linea, ancora in terra friulana, da Zoppola (PN) a Montereale Valcellina (PN). Il primo trasferimento è in Veneto, dove si disputeranno la San Fior (TV) – San Vendemiano (TV) e la Occhiobello (RO) – Occhiobello (RO), con quest’ultima che per l’occasione è stata denominata “DeltaPo Outlet Family Stage”. Dal Veneto ci si sposta nelle Marche, dove è prevista una durissima cronometro individuale a Sant’Elpidio a Mare, caratterizzata da due corti ma impervi strappi. La tappa successiva a Roseto degli Abruzzi sarà destinata alle velociste, ma ben diverse sono la Isernia (IS) – Baronissi (SA) e la Baronissi (SA) – Palinuro (SA), con salite impegnative vicina al traguardo e dalla distanza ragguardevole di oltre 140 chilometri ciascuna. Il traguardo della penultima tappa è a Polla e si raggiungerà dopo un’altra tappa incerta e ricca di saliscendi, mentre il gran finale di Torre del Greco (NA) avrà il Vesuvio terreno fondamentale per andare a caccia della definitiva Maglia Rosa.

Presenti anche alcune delle atlete che saranno al via da Aquileia, come la lecchese Barbara Guarischi (vincitrice di una tappa nel 2015 a Lubiana), l’ex campionessa d’Europa Junior Anna Trevisi e il bronzo iridato di Firenze 2013 Rossella Ratto.

Anche alcuni grandi ex professionisti, tra cui l’uzbeko Djamolidine Abdujaparov, il russo Evgenij Berzin e gli italiani Claudio Chiappucci e Gilberto Simoni hanno partecipato con grande interesse all’evento: “le ragazze percorreranno anche le strade dove ci siamo sfidati noi qualche anno fa e sarà motivo di grande interesse seguire le loro gesta sportive. Il Giro è sempre una grande sfida!” ha dichiarato “El Diablo” Chiappucci al termine della giornata.

LE TAPPE DEL GIRO ROSA 2017 (29 GIUGNO – 9 LUGLIO):

1. TAPPA: AQUILEIA – GRADO 11,500 KM (CRONOMETRO A SQUADRE)
2. TAPPA: ZOPPOLA – MONTEREALE VALCELLINA 122,250 KM
3. TAPPA: SAN FIOR – SAN VENDEMIANO 100,000 KM
4. TAPPA: OCCHIOBELLO – OCCHIOBELLO 118,000 KM
5. TAPPA: SANT’ELPIDIO A MARE – SANT’ELPIDIO A MARE 12,730 KM CRONO INDIVIDUALE
6. TAPPA: ROSETO DEGLI ABRUZZI – ROSETO DEGLI ABRUZZI 116,160 KM
7. TAPPA: ISERNIA – BARONISSI 141,980 KM
8. TAPPA: BARONISSI – PALINURO 141,800 KM
9. TAPPA: PALINURO – POLLA 122,300 KM
10. TAPPA: TORRE DEL GRECO – TORRE DEL GRECO 124,000 KM

IL GIRO ROSA 2016 E’ DI MEGAN GUARNIER 

La campionessa nazionale degli Stati Uniti porta a casa il successo assoluto nella grande corsa a tappe femminile, la più prestigiosa al mondo, e diventa la seconda atleta del suo Paese ad aver vinto il Giro Rosa, dopo i due successi di Mara Abbott nel 2010 e nel 2013. Nata a Glens Falls il 4 maggio 1985, l’anno scorso si è piazzata terza dopo essere stata diversi giorni in Maglia Rosa, ha vinto la Strade Bianche e successivamente ha conquistato il bronzo assoluto ai Mondiali di Richmond. Il Giro Rosa 2016 è stato l’appuntamento più importante della sua stagione e ora gli occhi sono puntati verso Rio dove avrà come obiettivo una medaglia olimpica.

In questo Giro Megan Guarnier è stata tra le più costanti delle atlete di testa: già in Rosa a San Fior quando vinse Giorgia Bronzini, ha dovuto cedere il primato il giorno dopo a Montenars, riprendendolo durante la caldissima e durissima tappa di Alassio/Madonna della Guardia. Alle sue spalle si sono classificate la compagna di squadra Stevens a 34” e la olandese Anna Van der Breggen a 1’53”. Per la cronaca l’ultima tappa Verbania -Verbania è stata vinta dalla campionessa del mondo in carica di ciclocross Thalita De Jong al termine di una fuga. Secondo posto per la connazionale Riejanne Markus (Liv-Plantur) con Maria Giulia Confalonieri, ancora sul podio dopo Lovere (2°) e Legnano (3°)

ORDINE DI ARRIVO 9° TAPPA: VERBANIA – VERBANIA 104.8 KM

1. Thalita De Jong (Rabo-Liv)                                        2:44’24”
2. Riejanne Markus (Liv-Plantur)                                      +1’05”
3. Maria Giulia Confalonieri (Lensworld-Zannata)               +1’05”

CLASSIFICA FINALE 27° GIRO ROSA:

1. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                              22:42’40”
2. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)                                    +34”
3. Anna Van der Breggen (Rabo-Liv)                                  +1’53”

LE MAGLIE FINALI DEL 27° GIRO ROSA:

Maglia Rosa COLNAGO: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI: Tatiana Guderzo (Hitec-Products)

————————————————————————

A LEGNANO IL PODIO E’ TUTTO ITALIANO!

Bronzini – Bastianelli – Confalonieri: sul traguardo di Legnano è il tricolore azzurro a risplendere, al termine di una frazione combattutissima, con numerosi cambi di situazione in corsa.

I 97.550 chilometri della tappa partita da Rescaldina percorsi per gran parte sul tracciato della gara maschile sono stati affrontati ad alto ritmo, e con una fuga ripresa a soli tre chilometri dall’arrivo che includeva Alena Amialiusik (Canyon-SRAM), Anna Ceoloni (Servetto-Footon-Alurecycling), Rozanne Slik (Liv-Plantur), Audrey Cordon (Wiggle High5), Malgorzata Jasinska (Alè-Cipollini), Lex Albrecht (BePink) e Ana Maria Covrig (Inpa-Bianchi), con quest’ultima che conquista il GPM di 3° categoria a Gornate Superiore.
Nel tratto di ritorno verso Legnano il gruppo prova a riaccelerare ma in testa continuano gli scatti: Amialiusik e Covrig sono sole ma Ceoloni e Slik le raggiungono nei pressi del primo passaggio sulla linea di arrivo. Ana Covrig non si da per vinta e scatta nei pressi dell’ultimo chilometro, il gruppo le sta addosso e la raggiunge, con Giorgia Bronzini che timbra il secondo successo di tappa al Giro, davanti ad altre due atlete italiane, Marta Bastianelli (Alè-Cipollini) e Maria Giulia Confalonieri (Lensworld-Zannata), già seconda allo sprint di Lovere.

Resta invariata la classifica generale: a una sola tappa dal termine Megan Guarnier comanda sempre con 34” sulla compagna di squadra Evelyn Stevens (Boels Dolmans) e 1’53” su Anna Van der Breggen.

Le dichiarazioni di Giorgia Bronzini: “Questa vittoria è importante perchè ripaga la fiducia del CT Dino Salvoldi il quale mi ha convocata per i Giochi Olimpici di Rio. Le Olimpiadi saranno l’occasione per dimostrare che quando noi ragazze italiane vestiamo la maglia azzurra la vogliamo onorare fino in fondo”. 

Nota per la stampa: al termine della tappa di domani a Verbania – Pallanza è prevista la conferenza stampa delle cinque vincitrici di Maglia del Giro Rosa 2016. 

ORDINE DI ARRIVO 8° TAPPA: RESCALDINA – LEGNANO 97,550 KM:

1. Giorgia Bronzini (Wiggle High5)                                    2:28’48”
2. Marta Bastianelli (Alè Cipollini-Parmigiano Reggiano)            st
3. Maria Giulia Confalonieri (Lensworld-Zannata)                      st

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 8° TAPPA:

1. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                                19:56’19”
2. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)                                       +34”
3. Anna Van der Breggen (Rabo-Liv)                                     +1’53”

LE MAGLIE DEL 27° GIRO ROSA DOPO L’ 8° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica Generale: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica GPM: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO – Classifica Giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Tatiana Guderzo (Hitec-Products)

———————————————————————–

LA CRONO DI VARAZZE E’ DI EVELYN STEVENS

Arriva il “triplete” per l’americana in questo Giro Rosa: con il tempo di 36’21” Evelyn Stevens ha colto il miglior tempo nella crono individuale da Albisola Superiore a Varazze staccando di quattro secondi Anna Van der Breggen ed Elisa Longo Borghini. Un risultato che fa capire lo stato di forma della fuoriclasse statunitense, che è in pieno gioco per un grande risultato puntando l’obiettivo anche verso Rio: dopo Montenars ed Alassio è la plurivincitrice di tappa del Giro 2016.

E’ da sottolineare anche la grande prestazione di Elisa Longo Borghini, che dopo i problemi avuti ieri nella tappa di Madonna della Guardia, ha ottenuto una grandissima prestazione a crono, disciplina in cui detiene il titolo italiano. Anna Van der Breggen, vincitrice del Giro 2015, guadagna una posizione nella generale a scapito di Mara Abbott: ora l’olandese della Rabo-Liv è terza a 1’53”, con Stevens seconda a 34” dalla Maglia Rosa Megan Guarnier.

La tappa di domani, da Rescaldina a Legnano, si corre sulle strade della Coppa Bernocchi e può dare una chance anche alle velociste rimaste in corsa.

PODIO CRONOMETRO INDIVIDUALE: ALBISOLA SUPERIORE – VARAZZE 21.9 KM (7° TAPPA)

1. Evelyn Stevens (Boels Dolmans) 36’21”
2. Anna Van der Breggen (Rabo Liv)     +4”
3. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)  +4”

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 7° TAPPA:

1. Megan Guarnier (Boels Dolmans)    17:27’31”
2. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)           +34”
3. Anna Van der Breggen (Rabo-Liv)        +1’53”

LE MAGLIE DEL 27° GIRO ROSA DOPO LA 7° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica Generale: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica Montagna: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO – Classifica Giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Tatiana Guderzo (Hitec Products)

————————————————————————

DOMINIO MADE IN USA A MADONNA DELLA GUARDIA

Vittoria di Evelyn Stevens al termine di una spettacolare tappa con arrivo in salita al Santuario della Madonna della Guardia di Alassio, con la connazionale Megan Guarnier che torna a vestirsi di rosa.

E’ stata una frazione ricca di emozioni: Katarzyna Niewiadoma è stata protagonista di una lunga fuga nella prima parte della tappa, caratterizzata dalle tre salite del Passo del Ginestro, del Colle di Nava e del Passo di Caprauna. E’ qui che la Maglia Rosa Mara Abbott insieme ad Evelyn Stevens vanno a riprendere la polacca del Team Rabo-Liv, formando dunque un terzetto di spicco. Le prime 8 inseguitrici tra cui Guderzo e Cecchini, accelerano in discesa e nei pressi di Albenga raggiungono le fuggitive. La Cecchini perde terreno ma torna in testa poco prima della salita finale. Verso Madonna della Guardia Abbott fa il forcing e tenta un paio di attacchi per scremare il gruppo e le resistono solo Van der Breggen, Stevens, Lichtenberg e anche Tatiana Guderzo, che però deve arrendersi nei due chilometri finali. Ai -1500 metri lo scatto decisivo della Stevens fa crollare la Abbott e si lancia da sola verso l’arrivo, facendo due su due negli arrivi in salita di questo Giro Rosa. A pochi secondi arriva la sua compagna di squadra e connazionale Megan Guarnier, che diventa la nuova leader assoluta del Giro a tre tappe dal termine, con la cronometro di domani a Varazze che allineerà in maniera quasi definitiva la classifica generale. Nel frattempo il podio della generale è tutto Made in Usa, con Guarnier, Abbott e Stevens!

Le dichiarazioni di Evelyn Stevens: “Una sensazione splendida vincere due tappe al Giro, con due arrivi in salita. Non me l’aspettavo e sono felice per diversi motivi. Abbiamo anche la Maglia Rosa con Megan ed è bellissimo. La dedica va alla nostra compagna Karol-Ann Canuel che ha fatto uno splendido lavoro”.

ORDINE DI ARRIVO 6° TAPPA (ANDORA – ALASSIO/MADONNA DELLA GUARDIA, 118.6 KM):

1. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)          3:47’42”
2. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                +6”
3. Anna Van der Breggen (Rabo-Liv)               +19”

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 6° TAPPA:

1. Megan Guarnier (Boels Dolmans)         16:50’41”
2. Mara Abbott (Wiggle High5)                        +46”
3. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)              +1’03”

LE MAGLIE DEL 27° GIRO ROSA DOPO LA 6° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica Generale: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica GPM: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO – Classifica Giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Tatiana Guderzo (Hitec Products)

————————————————————————

IL MORTIROLO INCORONA MARA ABBOTT!

La salita più dura di questo Giro Rosa è stata dominata dalla campionessa statunitense, già vincitrice di due Giri nella sua grandiosa carriera.

Mara Abbott è stata fenomenale sulle dure rampe del Mortirolo, 12 chilometri al 10.8% con punte massime del 18%. Solo la scalatrice inglese Emma Pooley ha tentato di tenere la ruota della battistrada, senza risultati. Nel gruppo Maglia Rosa rimangono solo Van der Breggen, Lichtenberg, Stevens, Guarnier, Longo Borghini, Tuhai, con Schweizer e Vysotska che rientrano nel tratto di falsopiano subito dopo il GPM. In discesa Mara Abbott è vittima di una caduta senza conseguenze ma nei chilometri finali il gruppo si avvicina a grande velocità e rientra anche Tatiana Guderzo. Emma Pooley, causa le sue difficoltà in discesa, alza bandiera bianca e viene prima raggiunta e poi staccata: anche Evelyn Stevens ha forti problemi in discesa e dice fine alla sua leadership nella classifica Generale, che va proprio alla connazionale Abbott. Per l’americana e per la Wiggle High5 è doppietta di tappa, grazie alla Maglia Rosa ottenuta dall’atleta del Colorado e a Elisa Longo Borghini, prima nella volata delle inseguitrici: terzo posto per Tatiana Guderzo (Hitec Products)

Le dichiarazioni di Mara Abbott: “E’ stata una tappa pazza, sia per la difficoltà della salita che per le difficoltà che ho avuto a causa di una caduta. Però sono riuscita a prendere la Maglia Rosa e questo è importante”. Mara ha percorso il Mortirolo in 51’44”!

Le dichiarazioni di Elisa Longo Borghini: “E’ un grande momento per la nostra squadra, in questo Giro Rosa stiamo facendo un ottimo lavoro. Mara ci ha “salutate” appena è cominciata la salita, ma poi la Lichtenberg ha tenuto un ritmo pazzesco in discesa, però sono stata brava ad aver vinto la volata. Avanti così!”.

ORDINE DI ARRIVO 5° TAPPA GIRO ROSA (GROSIO – TIRANO 77.5 KM)

1. Mara Abbott (Wiggle High5)                            2:40’23”
2. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)                    +37”
3. Tatiana Guderzo (Hitec Products)                          +37”

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 5° TAPPA:

1. Mara Abbott (Wiggle High5)                           10:02’52”
2. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                         +10”
3. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)                   +15”

LE MAGLIE DEL 27° GIRO ROSA DOPO LA 5° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica Generale: Mara Abbott (Wiggle High5)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a Punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica GPM: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO – Classifica Giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

————————————————————————

SPRINT MADE IN AUSTRALIA, CROMWELL REGINA A LOVERE

La velocista australiana, che compie domani 28 anni, ha vinto la quarta tappa del Giro Rosa 2016 in uno sprint a media elevatissima (62.447 km/h!!) superando la brianzolaMaria Giulia Confalonieri (Lensworld-Zannata) e la francese Aude Biannic (Poitou-Charentes Futuroscope 86).

Tappa corsa a forte andatura: dopo Costa Volpino, sede di partenza, la corsa ha subito proseguito verso Pianico (GPM – 3° Cat.) dove è passata al comando l’unghereseMonika Kiraly(S.C. Michela Fanini) davanti a Elisa Longo Borghini. Il successivo tratto di strada è stato percorso a ritmi più blandi, con timidi tentativi di attacco ma il gruppo trainato dalla Boels Dolmans ha controllato con particolare attenzione. Dopo Sarnico, la velocità è notevolmente aumentata, in particolare al passaggio dal Traguardo Volante di Sale Marasino vinto dalla Maglia Ciclamino Megan Guarnier, e le squadre delle principali velociste hanno cominciato a lavorare per le proprie capitane. La Canyon-SRAM porta un treno di altissimo livello che comprende le azzurre Elena Cecchini e Barbara Guarischi, con Tiffany Cromwell che si aggiudica la volata sul traguardo di Lovere giunta ad oltre 60 km/h di media! E’ la seconda vittoria australiana in volata, dopo Chloe Hosking ieri a Lendinara.

“E’ davvero bellissimo – dichiara Cromwell a fine tappa – pensavo di essere partita troppo presto ma la squadra ha trovato lo spazio giusto per lanciare la mia volata. Mi sono fatta un gran bel regalo di compleanno per domani”.
Molto soddisfatta anche Maria Giulia Confalonieri che, con il secondo posto di oggi coglie il suo piazzamento migliore in carriera in una tappa del Giro Rosa: “Sono contentissima di questo risultato, il finale di tappa è stato velocissimo, forse ho aspettato un po’ troppo e ho dovuto rallentare. Il treno della Canyon è stato rapido. Sono comunque felicissima”.

Dati di ascolto importanti per RAI che ottiene il 9% di share nella frazione di ieri, con punte di circa un milione di telespettatori.

Invariata la classifica generale, comandata per il terzo giorno consecutivo da Evelyn Stevens suKatarzyna Niewiadoma e Megan Guarnier. Da domani si sale in alta montagna, e che montagna: nella Grosio-Tirano di 77.5 km si scala il mitico Passo del Mortirolo dal versante classico di Mazzo di Valtellina.

PODIO 4° TAPPA GIRO ROSA 2016: COSTA VOLPINO – LOVERE 89.8 KM

1. Tiffany Cromwell (Canyon-SRAM)                               2:02’24”
2. Maria Giulia Confalonieri (Lensworld-Zannata)                     st
3. Aude Biannic (Poitou-Charentes Futuroscope 86)                st

TOP 3 CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 4° TAPPA:

1. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)                            10:21’49”
2. Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)                                   +3”
3. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                                    +13”

LE MAGLIE DEL GIRO ROSA 2016 DOPO LA 4° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica generale: Evelyn Stevens (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica GPM: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO – Classifica Giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)


CHLOE HOSKING SUONA LA PRIMA A LENDINARA

La sprinter australiana della Wiggle High5 ha colto il suo primo successo personale quest’oggi sul traguardo di Lendinara (Rovigo), dopo una lunga tappa pianeggiante di 114 km (Il percorso è stato accorciato a tappa in corso di sei chilometri). E’ stata una frazione corsa a ranghi compatti per gran parte del tracciato, dopo il via nella splendida cornice della città murata di Montagnana, con le atlete applaudite da un numerosissimo pubblico di appassionati. A metà tappa, con il GPM di 3° categoria posto ad Arquà Petrarca vinto da Elisa Longo Borghini e il Traguardo Volante di Este andato a Megan Guarnier in Maglia Ciclamino, le atlete hanno cominciato ad accelerare. A circa trenta chilometri dal traguardo tenta l’allungo la lecchese Silvia Valsecchi ma il gruppo non lascia spazio; poco più avanti è la portacolori della Hagens Berman Scotti Lechuga che attacca guadagnando fino a 22”, con la campionessa dell’Azerbaigian Olena Pavlukhina (BTC City Ljubljana) che si porta all’inseguimento. Le squadre delle velociste lavorano per le proprie capitane e la corsa si decide allo sprint. Il treno Wiggle High5 porta nella migliore posizione sia Giorgia Bronzini che Chloe Hosking, con la australiana che sigilla la volata con un preziosissimo successo, il secondo della squadra inglese dopo Giorgia Bronzini a San Fior. Secondo posto per Marta Tagliaferro (Alè-Cipollini).

“E’ un successo inaspettato per me, sono scioccata” – racconta Chloe Hosking a fine tappa – “Non amo molto le curve strette vicine all’arrivo, ma la squadra ha lavorato davvero bene e devo solo ringraziarla.”

Resta invariata la classifica generale, con la statunitense Evelyn Stevens al comando con 3” su Kasia Niewiadoma (Rabo-Liv) e 16” sulla connazionale e compagna di squadra Megan Guarnier.

Attenzione alla tappa di domani, da Costa Volpino a Lovere per 96,350 km: il percorso è stato modificato a causa di una frana abbattutasi sulla sponda occidentale del Lago d’Iseo, in località Riva di Solto. Il nuovo itinerario prevede un GPM a Pianico, il successivo passaggio in Val Cavallina fino a Trescore Balneario e Gorlago, risalendo poi verso il Lago d’Iseo da Sarnico lungo la sponda bresciana fino a Pisogne, passando per il Traguardo Volante di Sale Marasino. E’ un’altra importante occasione per le velociste.

PODIO 3° TAPPA GIRO ROSA (MONTAGNANA – LENDINARA, 114 KM):

1. Chloe Hosking (Wiggle High5)              2:50’14”
2. Marta Tagliaferro (Alè – Cipollini)                  st
3. Giorgia Bronzini (Wiggle High5)                   st

TOP 3 CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 3° TAPPA:

1. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)        8:19’25”
2. Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)              +3”
3. Megan Guarnier (Boels Dolmans)              +16”

LE MAGLIE DEL 27° GIRO ROSA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica Generale: Evelyn Stevens (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a Punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica GPM: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO – Classifica Giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)


DOPPIO COLPO DI EVELYN STEVENS A MONTENARS 

E’ la passista scalatrice statunitense la regina della seconda frazione del Giro Rosa 2016, da Tarcento a Montenars per 111.1 km complessivi. Evelyn Stevens stacca in volata sulla breve ma dura salita finale l’italiana Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)e la polacca Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv). 

La tappa si è corsa a ritmi piuttosto tranquilli fino alla prima salita verso Montenars, ma altre battaglie minori si sono viste in occasione dei due traguardi volanti di Peonis (Premio speciale dedicato ad Ottavio Bottecchia) e Buja, vinti dall’atleta di casa Elena Cecchini e dalla compagnia di squadra alla Canyon – SRAM Alena Amialiusik. La stessa Cecchini, idola dei tifosi locali e premiata al via di Tarcento, ha tentato un allungo in discesa verso Artegna con un gruppetto, ma viene ripresa poco dopo. La Maglia Rosa di Megan Guarnier si stacca negli ultimi km in salita al 9% (GPM di 2° categoria) e cede la Rosa alla compagna Evelyn Stevens, che ora guida con 2” suKatarzyna Niewiadoma e 18” sulla stessa Guarnier.

Domani si torna in pianura per la 3° tappa: Montagnana – Lendinara per 120 km dedicati alle sprinters.

TOP 3 2° TAPPA (TARCENTO – MONTENARS, 111.1 KM):

1. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)         2:48’26”
2. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)             st
3. Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)               +2”

TOP 3 CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 2° TAPPA:

1. Evelyn Stevens (Boels Dolmans)        5:29’12”
2. Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)             +2”
3. Megan Guarnier (Boels Dolmans)              +18”

LE MAGLIE DEL GIRO ROSA DOPO LA 2° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO – Classifica Generale: Evelyn Stevens (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP – Classifica a punti: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO – Classifica GPM: Evelyn Stevens (Boels Dolmans)
Maglia Bianca COLNAGO- Classifica giovani: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI – Classifica Italiane: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)


SQUILLO VINCENTE DI GIORGIA BRONZINI A SAN FIOR, GUARNIER IN ROSA

A distanza di due anni (ultima vittoria a Frattamaggiore) la due volte campionessa del mondo su strada vince una bellissima volata ristretta sul traguardo di San Fior di Sotto, al termine di una frazione molto combattuta soprattutto nei chilometri finali con i passaggi in salita a Montaner di Sarmede e a Colle Umberto. Protagonista della fuga di giornata è stata la vicentina Marta Tagliaferro (Alè-Cipollini), autrice di una azione solitaria a partire dai primi chilometri dopo il via da Gaiarine e che ha resistito con grande coraggio per due/terzi di tappa. Dopo il ricongiungimento, il gruppo comincia a frazionarsi nel primo tratto in salita, dove Elisa Longo Borghini (Wiggle-High5)attacca e passa per prima sul GPM di apertura del Giro Rosa 2016, a Sarmede; l’atleta ossolana viene raggiunta da Kasia Niewiadoma (Rabo-Liv), Megan Guarnier (Boels-Dolmans) ed Evelyn Stevens (Boels-Dolmans). Il quartetto raggiunge i 50” di vantaggio ma da dietro il gruppo inseguitore accelera e raggiunge le attaccanti. Nella volata la più scaltra è Giorgia Bronzini, che torna a vincere al Giro dopo due anni.Megan Guarnier, seconda al traguardo e prima qui a San Fior un anno fa, conquista la Rosa grazie all’abbuono, insieme alla maglia ciclamino. Elisa Longo Borghini è la leader della classifica dei GPM e Giorgia Bronzini comanda la classifca delle migliori italiane; resta invariata la classifica giovani, comandata da Katarzyna Niewiadoma.

Domani c’è il primo arrivo in salita: da Tarcento a Montenars è in programma la “tappa del ricordo”, a 40 anni dal disastroso terremoto in Friuli.

TOP 3 1° TAPPA GAIARINE – SAN FIOR (104 KM):

1. Giorgia Bronzini (Wiggle High5)                          2:38’22”
2. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                                st
3. Rasa Leleivyte (Aromitalia Vaiano Fondriest)             st

TOP 3 CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 1° TAPPA:

1. Megan Guarnier (Boels Dolmans)
2. Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)       +8”
3. Giorgia Bronzini (Wiggle High5)           +8”

LE MAGLIE DEL 27° GIRO ROSA DOPO LA 1° TAPPA:

Maglia Rosa COLNAGO: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Ciclamino SELLE SMP: Megan Guarnier (Boels Dolmans)
Maglia Verde MORTIROLO: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
Maglia Bianca COLNAGO: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI: Giorgia Bronzini (Wiggle High5)

————————————————————————

GIRO ROSA, IL PROLOGO E’ DI LEAH KIRCHMANN

Arriva dal Canada la prima Maglia Rosa del Giro 2016: Leah Kirchmann (Liv-Plantur) con il tempo di 2.23”28 vince il prologo di Gaiarine, che ha inaugurato la 27° edizione. Sui due km del tracciato, Leah (che ha compiuto 26 anni proprio ieri e oggi è anche la festa nazionale canadese) ha distanziato di 80 centesimi la olandese Thalita De Jong e di 1”51 la vincitrice uscente Anna Van der Breggen, entrambe della Rabo-Liv, ed è stata premiata dal Governatore della Regione Veneto Luca Zaia. La De Jong, campionessa del mondo in carica di ciclocross, è stata per quasi due-terzi di gara la leader provvisoria. La migliore italiana è stata la leccheseBarbara Guarischi (Canyon-SRAM).
La corsa si è svolta con un clima sereno e con temperature piuttosto elevate.

Top 3 Prologo Giro Rosa 2016: 

1. Leah Kirchmann (Liv-Plantur) 2’23”28
2. Thalita De Jong (Rabo-Liv) 0”80
3. Anna Van der Breggen (Rabo-Liv) 1”51

Le Maglie del 27° Giro Rosa 2016:

Maglia Rosa COLNAGO: Leah Kirchmann (Liv-Plantur)
Maglia Ciclamino SELLE SMP: Thalita De Jong (Rabo-Liv)
Maglia Verde MORTIROLO: Anna Van der Breggen (Rabo-Liv)
Maglia Bianca COLNAGO: Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu GIESSEGI: Barbara Guarischi (Canyon-SRAM)


BUON POMERIGGIO DA GAIARINE
Un carissimo buon Giro Rosa 2016 a tutti! Stasera a Gaiarine scatta alle ore 19, con la partenza della atleta belga Kim De Baat (Lensworld – Zannata) seguita dalla giovane atleta italiana Sofia Beggin (Astana Women Team), il prologo individuale di duemila metri sulle strade della piccola cittadina trevigiana. Le atlete in gara si sono già incontrate una prima volta nella serata di ieri in occasione della presentazione ufficiale nella centralissima Piazza Marconi di San Fior (TV). Un numerosissimo pubblico di cittadini, appassionati, autorità ed addetti ai lavori ha presenziato all’inaugurazione ufficiale della manifestazione, da quest’anno parte del Women’s World Tour. Un “parterre de roi” di primissimo livello è dunque prontissimo alla sfida per la prima Maglia Rosa di quest’anno.

Il prologo di Gaiarine è un itinerario ad anello di due km completamente pianeggiante, con partenza e arrivo presso il piazzale dello stabilimento Cappellotto. Sarà la campionessa uscente Anna Van der Breggen (Rabo – Liv) alle ore 20:42 a chiudere l’elenco delle partenti. Chi vincerà?


START LIST DI LIVELLO MONDIALE AL 27° GIRO ROSA
Mancano tre giorni all’inizio del Giro Rosa 2016, che scatterà con il prologo serale di Gaiarine. In attesa di cominciare, l’organizzazione annuncia una start list di primissimo livello pronta a lottare per il titolo nella corsa a tappe più prestigiosa al mondo sulle strade italiane dall’1 al 10 luglio. La Boels Dolmans schiererà al via una super squadra che include la campionessa del mondo in carica Lizzie Armitstead e la leader attuale del Women’s World Tour Megan Guarnier. La Rabo-Liv porta con se la vincitrice uscente Anna Van der Breggen, la campionessa mondiale di ciclocross Thalita De Jong e la ex Maglia Bianca e campionessa europea in carica Katarzyna Niewiadoma. Ulteriori “corazzate” al via sono quelle portate dalla Canyon – SRAMdella tre volte campionessa d’Italia Elena Cecchini e della connazionale Barbara Guarischi (prima nella tappa di Lubiana-BTC City un anno fa) e della ex campionessa del mondo a crono Lisa Brennauer, infine della Wiggle High5 capitanata da Elisa Longo Borghini, Giorgia Bronzini e Mara Abbott, seconda un anno fa. Da segnalare il ritorno alle corse della scalatrice inglese Emma Pooley campionessa mondiale a crono di Varese 2008 Amber Neben, schierate rispettivamente da Lotto Soudal Ladies e dal Team BePink. La ciclista svizzera sarà a caccia dei punti fondamentali per partecipare ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro il prossimo agosto. Torna al Giro con la Hitec Products dopo l’assenza dello scorso anno anche Tatiana Guderzo: l’iridata di Mendrisio 2009 è anche l’ultima italiana ad essere salita sul podio della classifica generale, nel 2013 dietro a Mara Abbott.

Giovedì 30 giugno alle ore 21 in Piazza Marconi a San Fior (TV) avverrà la presentazione ufficiale delle squadre che, dalla sera successiva, saranno al via della corsa con il cronoprologo individuale di Gaiarine.

SELEZIONATE LE 23 SQUADRE PARTECIPANTI AL 27° GIRO ROSA
L’organizzazione del Giro d’Italia Internazionale Femminile Elite, la più importante e prestigiosa corsa a tappe del Women’s World Tour, ha scelto le squadre che gareggeranno dall’1 al 10 luglio l’edizione 2016. L’Italia sarà il paese più rappresentato, con sette compagini: Alè Cipollini, Aromitalia – Vaiano – Fondriest, Bepink, Inpa – Bianchi, Servetto – Footon – Alurecycling, S.C. Michela Fanini e Top Girls Fassa Bortolo. L’Olanda, nazione della vincitrice uscente Anna Van der Breggen, avrà a disposizione tre top teams del calibro di Boels Dolmans (con la leader del World Tour e Campionessa Mondiale in carica Lizzie Armitstead), Rabo-Liv e Liv-Plantur. Con due formazioni a testa ci sono Stati Uniti (Cyclance Pro Cycling e Hagens Berman/Supermint), Belgio (Lensworld Zannata e Lotto Soudal Ladies), Spagna (Bizkaia-Durango e Lointek). Le nazioni con una singola squadra sono invece Germania (Canyon-SRAM), Slovenia (BTC City Ljubljana), la Gran Bretagna (Wiggle High5), il Kazakistan (Astana Women’s Team), la Norvegia (Hitec-Products), la Francia (Poitou-Charentes.Futuroscope.86) e la novità Argentina (Xirayas de San Luis).

Ogni formazione potrà schierare alla Grande Partenza da Gaiarine (Treviso) sei atlete titolari. L’elenco delle squadre è visibile e scaricabile dal sito ufficiale http://www.girorosa.it nella sezione “Teams”.
GLI SPONSOR DEL 27° GIRO ROSA

Mancano due mesi e mezzo all’inizio del Giro Rosa 2016 e l’organizzazione è al lavoro per rifinire gli ultimi dettagli. La 27° edizione si annuncia molto importante anche dal punto di vista commerciale, come si può capire dall’elenco degli sponsor ufficiali riportati di seguito.

COLNAGO – E’ lo sponsor ufficiale della Maglia Rosa (Classifica generale) e della Maglia Bianca (Classifica Giovani). Il marchio Colnago è un brand dedicato alla bicicletta esclusivamente Made in Italy, rinomato, apprezzato e conosciuto in tutto il mondo.

SELLE SMP – Sponsor ufficiale Maglia Ciclamino (Classifica a punti), tra i maggiori costruttori italiani di selle per biciclette.

BIM – Sponsor Ufficiale della Maglia Verde (Classifica GPM), si occupa dell’energia idroelettrica in Provincia di Sondrio.

GIESSEGI – Sponsor ufficiale della Maglia Blu (Classifica atlete italiane), è il fornitore dell’abbigliamento del 27° Giro Rosa.

ASTORIA – Tra le più conosciute e apprezzate aziende vinicole italiane, fornisce da tanti anni il vino del Giro Rosa.

ACQUA DOLOMIA – Novità 2016, è il fornitore ufficiale dell’acqua minerale del Giro Rosa.

RADIO COMPANY/RADIO COMPANY EASY – Le radio ufficiali del 27° Giro Rosa.

BETA – Azienda leader nella produzione di utensili da lavoro.

BICISUPPORT – E’ la principale produttrice italiana di cavalletti e supporti per biciclette, e sponsor di diverse squadre professionistiche.

SYSTEM CARS – Concessionaria Ssangyong con sede a Meda (MB), fornisce il parco auto all’organizzazione del 27° Giro Rosa.

E’ inoltre attivo da qualche settimana il nuovo sito web www.girorosa.it totalmente rinnovato nella grafica e nella facilità di utilizzo. Oltre seimila sono state dalla sua apertura a oggi, le visualizzazioni su girorosa.it in tutto il mondo, e vogliamo ringraziarvi per i numerosi messaggi di apprezzamento ricevuti.

————————————————————————–

IL GIRO ROSA E’ SU RADIO COMPANY E RADIO COMPANY EASY

E’ stato siglato nelle scorse ore l’accordo con la nuova emittente radiofonica ufficiale del Giro d’Italia Internazionale Femminile Elite. Radio Company è una stazione radio-tv nata nel 1987 con sede a Padova e totalizza un audience media di circa 500 mila ascoltatori giornalieri nel territorio del nord-est. Il target è composto principalmente da un pubblico di età compresa tra i 25 e i 54 anni e punta molto alle novità musicali italiane e internazionali senza dimenticare i grandi classici del passato, presentati da speakers di primo livello capaci di trasmettere energia positiva al pubblico ascoltatore. Il suo canale tv, disponibile anche in streaming, è visibile sul Digitale Terrestre in Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Con Radio Company arriva inoltre la novità Radio Company Easy, un canale radio glamour e femminile, raffinato e con lo spirito che caratterizza la donna in tutte le sue forme. Ecco perché il Giro Rosa sceglie Radio Company e Radio Company Easy, capace di scoprire i lati femminili da qualsiasi punto, anche quello sportivo.

Giro Rosa - Foto OSSOLA (5)

GIRO ROSA 2016, PERCORSO DURO CON VISTA SU RIO

E’ stato svelata questa mattina all’Auditorium dello Stabilimento Colnago di Cambiago (Milano) la 27° edizione del Giro d’Italia Internazionale Femminile Elite, da quest’anno parte del neonato UCI Women’s World Tour.
A fare gli onori di casa Ernesto Colnago, sponsor della Maglia Rosa e della Maglia Bianca della manifestazione, che ha dato il benvenuto in azienda a un numerosissimo pubblico. Giuseppe Rivolta, Direttore Generale e Presidente di 4 Erre ASD ha ringraziato le atlete in sala descrivendo le proprie emozioni nel costruire questo percorso, descritto poi tappa per tappa dal CT Edoardo Salvoldi.
Tante le atlete in sala, da Elisa Longo Borghini (Maglia Blu 2014-2015) alla Campionessa del Giappone Mayuko Hagiwara (prima a Morbegno nel 2015), passando per le portacolori della Top Girls Fassa Bortolo Asja Paladin, Soraya Paladin e Irene Bitto accompagnate dal DS Lucio Rigato, le azzurre Barbara Guarischi (1° a Lubiana – BTC City nel 2015) ed Elena Cecchini (Campionessa d’Italia in carica) e Rossella Ratto (Bronzo ai Mondiali di Toscana 2013).

L’edizione n° 27 scatta con un prologo serale da Gaiarine, piccolo centro della Marca Trevigiana. Nello stesso territorio si corre la prima tappa in linea, con arrivo a San Fior di Sotto, prima di trasferirsi in Friuli per la “Tappa del Ricordo”: la Tarcento – Montenars, la prima con arrivo in salita, si snoda infatti attraverso le località più colpite dal terremoto che scosse la Carnia quarant’anni fa e che uccise numerosi abitanti del luogo. Le sprinters potranno dire la propria alla 3° tappa, da Montagnana a Lendinara, con passaggio sui Colli Euganei e finale di frazione nel Polesine. La parte centrale del Giro 2016 ha in programma due tappe lombarde: la prima, da Costa Volpino a Lovere, prevede il giro dei laghi di Endine e di Iseo, e poi il tappone con il terribile Passo Mortirolo nel ruolo di Cima Coppi il giorno successivo e prima del lungo trasferimento in Liguria per una decisiva due giorni, prima con la Andora – Alassio (Madonna della Guardia, secondo arrivo in quota) e la cronometro di Varazze. Infine il gran finale a Legnano sulle strade della Coppa Bernocchi, e la festa conclusiva Verbania domenica 10 luglio dove verrà incoronata la vincitrice assoluta.

Secondo il C.T. Salvoldi, questo è un percorso perfetto e completo per prepararsi al meglio alle Olimpiadi di Rio, in programma nei primi giorni di agosto. Anche le atlete presenti hanno ammesso il loro entusiasmo e hanno già in mente i loro programmi. “Si ha voglia di vincere tutte le tappe” – dichiara Elisa Longo Borghini – “Sarà comunque un Giro duro e sarà altrettanto difficile fare classifica”. Sulla stessa linea la Campionessa d’Italia Elena Cecchini, che avrà nel suo Friuli una delle frazioni più interessanti: “Sono le strade in cui mi alleno, le conosco bene e mi piacerebbe vincerla, l’obiettivo è poi conquistarsi un posto per le Olimpiadi. Abbiamo un team competitivo e vedremo quali saranno i nostri ruoli.”
Renato Di Rocco, Presidente della F.C.I. ha dichiarato il successo del Women’s World Tour in Italia con le due prove vinte dalla Campionessa Mondiale Elizabeth Armitstead: “In Italia c’è stato un nutritissimo pubblico a seguire le corse femminili, e la Campionessa del Mondo ha dichiarato che vincere in Italia vestendo la Maglia Iridata è una sensazione che non si sente altrove.”
Importante sarà il ruolo di RAI, che trasmetterà il Giro Rosa su Raitre subito dopo la diretta del Tour de France grazie agli highlights commentati da Piergiorgio Severini.

Di seguito le Maglie Ufficiali del 27° Giro Rosa (tra parentesi gli Sponsors):

Maglia Rosa (Colnago)
Maglia Verde (BIM)
Maglia Bianca (Colnago)
Maglia Ciclamino (Selle SMP)
Maglia Blu (Giessegi)

Le tappe del 27° Giro Rosa:

Prologo: Gaiarine 2 km
1° tappa: Gaiarine – San Fior 104 km
2° tappa: Tarcento – Montenars 111,1 km
3° tappa: Montagnana – Lendinara 120 km
4° tappa: Costa Volpino – Lovere 98,550 km
5° tappa: Grosio – Tirano 77,5 km
6° tappa: Andora – Alassio/Madonna della Guardia 118,6 km
7° tappa: Albisola Superiore – Varazze (Cronometro Individuale) 21,9 km
8° tappa: Rescaldina – Legnano 99,350 km
9° tappa: Verbania – Verbania 104,8 km

Crediti foto (c) Flaviano Ossola