“SOPREMA GROUP” IS THE GREEN JERSEY SPONSOR OF THE “GIRO ROSA U.C.I. WWT”

Soprema Group

 

SOPREMA Group, leader in thermal and acoustic waterproofing, becomes part of the “big family” of Giro Rosa, the Women’s Giro d’Italia, the most important stage race in the International Cycling Calendar and part of the UCI Women’s World Tour, the most prestigious list of races created by the Union Cycliste Internationale.

The French Group has its Italian seat in Chignolo d’Isola (Bergamo) and 5 factories, and it becomes the new sponsor of the glorious Green Jersey, which identifies the leader of the Best Climbers. A Green Jersey that this year would probably be assigned on the Historical Monte Zoncolan, a legendary climb for Men and Women Cycling, considered as the most brutal, hardest and most charming European climb.

Soprema was created in France in 1908 and its activity has always been in the production of waterproofing materials of top quality. Soprema Group shares millions of m2 of waterproofing systems, covering material, thermal and acoustic insolation, photovoltaic systems, systems for green roofs and elevated gardens. This success has been created with the respect of a basical principle: favoring the idea, the one that tries to improve.

The products and the integrated systems by Soprema have always been appreciated around the world of the specialized appliers, sellers and building companies, designers who have a high quality profile that is certificated by the most influential European authorities.

The Company numbers around the world: 41 producing factories, 60 branches, 4000 sellers. It is in 90 Countries around the world with 6 Research centres that are focused on a respecting environmental develop, with 5 technical training centres able to transmit a competence to the new generations made in one Century of history.

“SOPREMA GROUP” VESTE LA MIGLIOR SCALATRICE DEL “GIRO ROSA U.C.I. WWT”

Soprema Group

 

SOPREMA Group, leader in impermeabilizzazione ed isolamento termico ed acustico, entra ufficialmente a fare parte della grande famiglia del “Giro Rosa”, il Giro Ciclistico d’Italia Femminile: la più importante gara a tappe del panorama ciclistico internazionale, inserita tra la ristretta cerchia delle prove dell’U.C.I. Women’s World Tour, la prestigiosa competizione mondiale in prove multiple voluta dall’Unione Ciclistica Internazionale.

Il Gruppo francese, con sede italiana a Chignolo d’Isola (BG), e ben cinque stabilimenti in Italia sponsorizzerà la gloriosa Maglia Verde, che identifica la leader assoluta della speciale graduatoria riservata alle migliori scalatrici della “Corsa Rosa”. Una maglia verde che quest’anno, con ogni probabilità, sarà assegnata ufficialmente in vetta allo storico Monte Zoncolan, una salita leggendaria per il ciclismo maschile e femminile, considerata da molti la salita più dura ed affascinante d’Europa.

SOPREMA, nata in Francia nel lontano 1908, ha da sempre incentrato la propria attività nel campo della produzione di materiali per impermeabilizzazione di alta qualità. SOPREMA Group distribuisce oggi nel Mondo milioni di m2 di sistemi impermeabili, materiali per copertura, sistemi di isolamento termico ed acustico, sistemi fotovoltaici, sistemi per tetti verdi e giardini pensili. Un successo costruito rispettando un principio base: privilegiare l’idea, quella in grado di osare, quella che fa progredire.

I prodotti e i sistemi integrati proposti da SOPREMA sono, da sempre, apprezzati da tutto il mondo degli applicatori specializzati, da rivenditori e imprese di Costruzione oltre che dai progettisti, grazie al loro alto profilo qualitativo e prestazionale certificato dai più autorevoli Enti di Certificazione europei.

Davvero significativi “i numeri” mondiali dell’Azienda: 41 impianti produttivi, 60 filiali, 4000 distributori. Una presenza in ben 90 Paesi al mondo con 6 centri di Ricerca costantemente focalizzati su uno sviluppo rispettoso dell’Ambiente e che dispone di 5 centri di formazione tecnica capaci di trasmettere alle nuove generazioni la competenza tecnica acquisita in un secolo di storia.

GIRO ROSA 2018, FROM VERBANIA TO FRIULI WITH THE ZONCOLAN

IMG_4262.JPG

The first veils of the 29th edition of the Giro Rosa have been taken off this morning in the Garzoni Theatre in Tricesimo (Udine), where the presentation of the first and the last two stages has taken place. Enzo Cainero, President of the Stage Committee of Friuli, and Giorgio Baiutti, Major of Tricesimo, welcomed all the participants.

The Big Start, on Friday 6th July 2018, will take place in Verbania with a Team Time Trial of 15.5 kms along the Lake Maggiore. The successful experiment of the last 30th June from Aquileia to Grado, when the Team Boels Dolmans took the Stage victory and the first Maglia Rosa was for the Canadian Karol-Ann Canuel, will be then repeated.

The 2018 Big Finish will be on the great mountains of the Carnia (Friuli): the Stage 9 will be on Saturday 14th July, from Tricesimo to Monte Zoncolan (104.7 kms): the “Kaiser” will be climbed from Ovaro, on the western side, with the following, “scary” numbers: 11.9 kms length, 1200 meters of heigth difference, 11.9% average slope, 22% of maximal slope. The Zoncolan was already climbed during the Giro Rosa 1997 from Sutrio until the chair lifts, where Fabiana Luperini took the stage victory.

The Overall winner will be crowned on Sunday, 15th July, after the Stage 10 in Cividale del Friuli (120 kms). The route will be around the small, historical town in Friuli until the Torre and Natisone Valleys, close to the Italian – Slovenian border. There will be a final circuit with the short but tough climb in Trivio (4 kms with 10% average slope).

“The big mountains are back as protagonists of the Giro Rosa – declared the Race Director Giuseppe Rivolta – it will be for sure a spectacular race and a sport show on the Italian roads.”

“The Zoncolan from Ovaro to its top is new for the Giro – declared Enzo Cainero – President of the Friuli Stage committee – “and it gives a truly, biggest importance about the quality and power of Women Cycling, which gives very big emotions.”

GIRO ROSA 2018, SI VA DA VERBANIA AL FRIULI CON LO ZONCOLAN

 

Foto Petrussi 3

Con la presentazione della prima e delle ultime due tappe, avvenuta questa mattina nel Teatro Garzoni di Tricesimo (Udine), sono stati tolti ufficialmente i “primi” veli all’edizione numero 29 del Giro Rosa. A dare il benvenuto ai numerosi partecipanti Enzo Cainero, presidente del comitato tappa friulano, e il Sindaco di Tricesimo Giorgio Baiutti.

Il via, in programma venerdì 6 luglio, sarà con una cronosquadre di 15.5 km a Verbania, in riva al Lago Maggiore. Si ripeterà dunque l’esperienza di successo avvenuta proprio qui in Friuli lo scorso 30 giugno, quando il Giro partì con una frazione da Aquileia a Grado vinta dal Team Boels Dolmans con la canadese Karol-Ann Canuel che vestì la prima Maglia Rosa.

Il Gran Finale dell’edizione 2018 sarà sulle grandi montagne della Carnia: sabato 14 luglio si disputerà la tappa regina, Tricesimo – Monte Zoncolan di 104,7 km, con il “Kaiser” affrontato per la prima volta fino alla vetta, dal versante occidentale di Ovaro, con numeri da brividi: 1200 metri di dislivello in dieci chilometri di salita, pendenza media dell’11.9% e massima del 22%. Lo Zoncolan fu già affrontato dal Giro Rosa nel 1997, ma dal versante opposto e fino al piazzale delle seggiovie, dove la fuoriclasse toscana Fabiana Luperini trovò il successo di tappa.

Domenica 15 luglio la vincitrice della 29° edizione verrà incoronata dopo una tappa di 120 km con partenza e arrivo a Cividale del Friuli. Il tracciato percorrerà gran parte del territorio limitrofo alla cittadina friulana fino a spingersi verso il confine italo-sloveno, nelle Valli del Torre e del Natisone. Un circuito finale presenta una difficoltà altimetrica importante, la salita di Trivio (4 km al 10%).

“Le grandi montagne torneranno le vere protagoniste” – racconta il Patron del Giro Rosa Giuseppe Rivolta – “Sarà di sicuro un Giro spettacolare e aspettiamo uno show sportivo di altissimo livello sulle strade italiane”.

“Lo Zoncolan fino alla sua vetta è una grande novità per il Giro Rosa” – ha dichiarato Enzo Cainero, Presidente del Comitato Tappa friulano – “Affrontato dal versante di Ovaro dà un significato ancora più importante alla qualità enorme della manifestazione e delle potenzialità del ciclismo femminile, che regala vere emozioni”.

Photo (c) Flaviano Ossola