SHEYLA GUTIERREZ RUIZ SPRINTS FOR THE VICTORY IN BARONISSI

Podio - Foto OSSOLA

The Spanish National Champion has won the Stage 7 of the 28th Giro Rosa (Isernia – Baronissi, 145 km), beating the Italian Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia) and the Polish Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana). Anna Van der Breggen keeps the Pink Jersey as leader of the General Classification.

This was a very wavy and hilly stage, with the Intermediate Sprint of San Giorgio del Sannio and the Cathegorized Climb of Passo Serra as springboard to the finish of Baronissi. Thirteen riders were the protagonists of the day, in a breakaway that reached till 3’00” gap: Chloe Hosking and Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia), Alison Jackson (BePink – Cogeas), Eugenia Bujak (BTC City – Ljubljana), Elena Cecchini and Alexis Ryan (Canyon SRAM), Clara Koppenburg (Cervelo Bigla), Carmela Cipriani (Conceria Zabri – Fanini – Guerciotti), Rossella Ratto e Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling), Tatiana Guderzo (Lensworld – Kuota), Sabrina Stultiens (Team Sunweb), Lauren Kitchen (WM3 Cycling Team). The Australian champion of Alè – Cipollini Galassia Team loses meters right before the Intermediate sprint, which was won by Stultiens. The climbers in the breakaway set the pace, Guderzo is first on Passo Serra, followed by Bujak and Stultiens. The gap goes up and down, from 1’30” to about 3’00”, then it started to decrease quickly. The twelve athletes resisted and could finalize the breakaway: the Spanish Champion Gutierrez was faster in the sprint than Paladin and Bujak, the main peloton arrives after 47” and the Cuban Arlenis Sierra (Astana Women Team) won the sprint. Anna Van der Breggen can keep the “Maglia Rosa” without problem and Elisa Longo Borghini completes the overall podium with Annemiek Van Vleuten and the Olympic Champion of Rio 2016.
Tomorrow there is the Stage 8 (Baronissi – Palinuro, 141 kms), with the KOM of Cuccaro Vetere not far from the famous Sea Village on the Cilento.

RESULTS STAGE 7 (TOP 5):

1. Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling)     3h43’16”     Avg. 39,096 km/h
2. Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia)                   st
3. Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana)                             st
4. Alexis Ryan (Canyon SRAM Racing)                           st
5. Lauren Kitchen (WM3 Pro Cycling Team)                    st

GENERAL CLASSIFICATION AFTER STAGE 7 (TOP 5):

1. Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)           15h37’14”      Avg. 40.239 km/h
2. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)                       +1’03”
3. Annemiek Van Vleuten (Orica – Scott)                     +1’39”
4. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                           +3’11”
5. Amanda Spratt (Orica – Scott)                                  +3’32”

THE JERSEYS OF THE 28TH GIRO ROSA AFTER STAGE 7:

Maglia ROSA COLNAGO: Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)
Maglia CICLAMINO SELLE SMP: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia VERDE PURPLE by GLOBAL STOCK: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia BIANCA COLNAGO: Floortje Mackaij (Team Sunweb)
Maglia BLU GSG: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

SPRINT VINCENTE DI SHEYLA GUTIERREZ A BARONISSI

Volata - Foto F.OSSOLA

La campionessa nazionale di Spagna si è aggiudicata la settima tappa del 28° Giro Rosa (Isernia – Baronissi, 145 km) superando allo sprint l’italiana Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia) e la polacca Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana). Anna Van der Breggen mantiene la Maglia Rosa di leader.

Tappa altimetricamente molto mossa, con il traguardo intermedio a San Giorgio del Sannio e la salita di Passo Serra come trampolini di lancio verso il traguardo di Baronissi. E le protagoniste di giornata sono state tredici atlete che si sono avvantaggiate fino ad avere oltre tre minuti sul gruppo: Chloe Hosking e Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia), Alison Jackson (BePink – Cogeas), Eugenia Bujak (BTC City – Ljubljana), Elena Cecchini e Alexis Ryan (Canyon SRAM), Clara Koppenburg (Cervelo Bigla), Carmela Cipriani (Conceria Zabri – Fanini – Guerciotti), Rossella Ratto e Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling), Tatiana Guderzo (Lensworld – Kuota), Sabrina Stultiens (Team Sunweb) e Lauren Kitchen (WM3 Cycling Team). Poco prima del traguardo volante l’australiana del Team Alè – Cipollini – Galassia perde terreno, e a San Giorgio del Sannio Stultiens passa al comando. Le scalatrici in fuga dettano il ritmo in salita e l’iridata di Mendrisio 2009 Guderzo scollina al comando sul Passo Serra (2° cat.) seguita da Bujak e Stultiens. Il distacco rimane altalenante, passando da un minuto e mezzo fino a quasi tre minuti, per iniziare a scendere inesorabilmente. Le dodici atlete resistono e portano a termine la fuga con uno sprint dove la campionessa di Spagna supera in volata Paladin e Bujak. Il gruppo della Maglia Rosa giunge a 47” regolato da Arlenis Sierra (Astana Women Team); nessun problema per Anna Van der Breggen, la quale mantiene la leadership nei confronti di Elisa Longo Borghini e Annemiek Van Vleuten, che compongono il resto del podio con la Campionessa Olimpica ed Europea in carica.
Domani è in programma la 8° tappa, Baronissi – Palinuro (141 km), con il GPM di Cuccaro Vetere poco distante dal traguardo nella celebre località balneare del Cilento.

ORDINE DI ARRIVO 7° TAPPA (TOP 5):

1. Sheyla Gutierrez Ruiz (Cylance Pro Cycling)     3h43’16”     Avg. 39,096 km/h
2. Soraya Paladin (Alè – Cipollini – Galassia)                   st
3. Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana)                             st
4. Alexis Ryan (Canyon SRAM Racing)                           st
5. Lauren Kitchen (WM3 Pro Cycling Team)                    st

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 7° TAPPA (TOP 5):

1. Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)           15h37’14”      Avg. 40.239 km/h
2. Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)                       +1’03”
3. Annemiek Van Vleuten (Orica – Scott)                     +1’39”
4. Megan Guarnier (Boels Dolmans)                           +3’11”
5. Amanda Spratt (Orica – Scott)                                  +3’32”

LE MAGLIE DEL 28° GIRO ROSA DOPO LA 7° TAPPA:

Maglia ROSA COLNAGO: Anna Van der Breggen (Boels Dolmans)
Maglia CICLAMINO SELLE SMP: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia VERDE PURPLE by GLOBAL STOCK: Annemiek Van Vleuten (Orica-Scott)
Maglia BIANCA COLNAGO: Floortje Mackaij (Team Sunweb)
Maglia BLU GSG: Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)

Photo (c) Flaviano Ossola

GIRO ROSA 2016, PERCORSO DURO CON VISTA SU RIO

E’ stato svelata questa mattina all’Auditorium dello Stabilimento Colnago di Cambiago (Milano) la 27° edizione del Giro d’Italia Internazionale Femminile Elite, da quest’anno parte del neonato UCI Women’s World Tour.
A fare gli onori di casa Ernesto Colnago, sponsor della Maglia Rosa e della Maglia Bianca della manifestazione, che ha dato il benvenuto in azienda a un numerosissimo pubblico. Giuseppe Rivolta, Direttore Generale e Presidente di 4 Erre ASD ha ringraziato le atlete in sala descrivendo le proprie emozioni nel costruire questo percorso, descritto poi tappa per tappa dal CT Edoardo Salvoldi.
Tante le atlete in sala, da Elisa Longo Borghini (Maglia Blu 2014-2015) alla Campionessa del Giappone Mayuko Hagiwara (prima a Morbegno nel 2015), passando per le portacolori della Top Girls Fassa Bortolo Asja Paladin, Soraya Paladin e Irene Bitto accompagnate dal DS Lucio Rigato, le azzurre Barbara Guarischi (1° a Lubiana – BTC City nel 2015) ed Elena Cecchini (Campionessa d’Italia in carica) e Rossella Ratto (Bronzo ai Mondiali di Toscana 2013).

L’edizione n° 27 scatta con un prologo serale da Gaiarine, piccolo centro della Marca Trevigiana. Nello stesso territorio si corre la prima tappa in linea, con arrivo a San Fior di Sotto, prima di trasferirsi in Friuli per la “Tappa del Ricordo”: la Tarcento – Montenars, la prima con arrivo in salita, si snoda infatti attraverso le località più colpite dal terremoto che scosse la Carnia quarant’anni fa e che uccise numerosi abitanti del luogo. Le sprinters potranno dire la propria alla 3° tappa, da Montagnana a Lendinara, con passaggio sui Colli Euganei e finale di frazione nel Polesine. La parte centrale del Giro 2016 ha in programma due tappe lombarde: la prima, da Costa Volpino a Lovere, prevede il giro dei laghi di Endine e di Iseo, e poi il tappone con il terribile Passo Mortirolo nel ruolo di Cima Coppi il giorno successivo e prima del lungo trasferimento in Liguria per una decisiva due giorni, prima con la Andora – Alassio (Madonna della Guardia, secondo arrivo in quota) e la cronometro di Varazze. Infine il gran finale a Legnano sulle strade della Coppa Bernocchi, e la festa conclusiva Verbania domenica 10 luglio dove verrà incoronata la vincitrice assoluta.

Secondo il C.T. Salvoldi, questo è un percorso perfetto e completo per prepararsi al meglio alle Olimpiadi di Rio, in programma nei primi giorni di agosto. Anche le atlete presenti hanno ammesso il loro entusiasmo e hanno già in mente i loro programmi. “Si ha voglia di vincere tutte le tappe” – dichiara Elisa Longo Borghini – “Sarà comunque un Giro duro e sarà altrettanto difficile fare classifica”. Sulla stessa linea la Campionessa d’Italia Elena Cecchini, che avrà nel suo Friuli una delle frazioni più interessanti: “Sono le strade in cui mi alleno, le conosco bene e mi piacerebbe vincerla, l’obiettivo è poi conquistarsi un posto per le Olimpiadi. Abbiamo un team competitivo e vedremo quali saranno i nostri ruoli.”
Renato Di Rocco, Presidente della F.C.I. ha dichiarato il successo del Women’s World Tour in Italia con le due prove vinte dalla Campionessa Mondiale Elizabeth Armitstead: “In Italia c’è stato un nutritissimo pubblico a seguire le corse femminili, e la Campionessa del Mondo ha dichiarato che vincere in Italia vestendo la Maglia Iridata è una sensazione che non si sente altrove.”
Importante sarà il ruolo di RAI, che trasmetterà il Giro Rosa su Raitre subito dopo la diretta del Tour de France grazie agli highlights commentati da Piergiorgio Severini.

Di seguito le Maglie Ufficiali del 27° Giro Rosa (tra parentesi gli Sponsors):

Maglia Rosa (Colnago)
Maglia Verde (BIM)
Maglia Bianca (Colnago)
Maglia Ciclamino (Selle SMP)
Maglia Blu (Giessegi)

Le tappe del 27° Giro Rosa:

Prologo: Gaiarine 2 km
1° tappa: Gaiarine – San Fior 104 km
2° tappa: Tarcento – Montenars 111,1 km
3° tappa: Montagnana – Lendinara 120 km
4° tappa: Costa Volpino – Lovere 98,550 km
5° tappa: Grosio – Tirano 77,5 km
6° tappa: Andora – Alassio/Madonna della Guardia 118,6 km
7° tappa: Albisola Superiore – Varazze (Cronometro Individuale) 21,9 km
8° tappa: Rescaldina – Legnano 99,350 km
9° tappa: Verbania – Verbania 104,8 km